Archivio mensile:novembre 2013

Oppo apre il Black Friday con sconti per Find 5 ed R819

fonte: androidiani.com

Oppo apre il Black Friday con sconti per Find 5 ed R819
Le grandi aziende hanno ufficialmente aperto le danze per lo shopping natalizio frenato da qualche ora ed anche i grandi store della tecnologia non si sono tirati indietro portando numerosi sconti ed iniziative per applicazioni, smartphone, tablet ed accessori. Già la scorsa settimana avevamo parlato dell’iniziativa del produttore cinese Oppo, infatti quest’ultimo durante le scorse ore avrebbe ufficialmente svelato le prime offerte per il Black Friday

I grandi sconti di Oppo partono in grande stile con due ottimi smartphone Android come il Find 5 e l’R819. Come avrete notato dalle immagini gli sconti sono:

  • Find 5: 399€ – 299€
  • R819: 269€ – 249€

Certamente i pochi euro di sconto di quest’ultimo non fanno entusiasmare molti utenti ma i 100€ in meno del top-gamma Find 5 sicuramente consentiranno ad Oppo di avere un enorme successo.

Queste offerte sono state applicate anche allo store europeo del produttore cinese, perciò non dovrete far altro che recarvi al link riportato in fonte per sfruttare queste iniziative.

Il Galaxy S5 disponibile in versione plastica o alluminio con batteria da 4.000 mAh | Rumor

fonte: ispazio.net

Emergono importanti novità per quanto riguarda il prossimo smatphone top di gamma Samsung, il Galaxy S5. Il dispositivo entrerà in produzione a gennaio, e sarà disponibile in due differenti modelli: in alluminio e in plastica. Ecco tutti i dettagli.

galaxy-s5

I due modelli saranno caratterizzati da diversi processori, Snapdragon 805 eSamsung Exynos Octa con architettura a 64-bit. Non è chiaro quale dei due telai ospiterà uno tra questi processori, ma probabilmente il vero dispositivo di punta sarà quello in alluminio, e quindi con processore più potente a 64-bit.

Parlando della domanda di mercato, Samsung pare alquanto modesta, con aspettative di vendita pari al 70% delle vendite del Galaxy S4. L’inizio della produzione è previsto per il mese di Gennaio, il che fa pensare ad un annuncio in Febbraio con conseguente lancio in Marzo.

Il resto delle specifiche sono piuttosto prevedibili:

  • Display AMOLED da 5″ con una possibile versione flessibile
  • risoluzione dello schermo di 2560×1440 pixel con una densità pari a560ppi
  • Due diversi modelli, uno con telaio metallico e uno con scocca in policarbonato
  • 3 GB di RAM
  • Fotocamera posteriore da 16 MP
  • Fotocamera anteriore da 2 MP

Per quanto riguarda la capacità della batteria citata dagli addetti ai lavori, siamo nell’ordine dei 4.000 mAh. Si tratta di una batteria davvero potente, che però richiede anche molto spazio (per le sue dimensioni. Quindi quest’ultimo dettaglio tecnico potrebbe non corrispondere alla realtà, anche se sarebbe interessante testare l’autonomia di uno smartphone con tale batteria.

Voi cosa ne pensate del nuovo Galaxy S5?

PowerUp 3.0: l’aeroplanino di carta controllato via Bluetooth, che potrebbe arrivare su Android

fonte: androidworld.it

aeroplanino android

Sarete ormai abituati agli insoliti e originali progetti di Kickstarter, ma quello di cui parliamo oggi ci ha stupiti perché, di primo acchito, pensavamo un po’ ad una buffonata, invece dobbiamo dire che gli sviluppatori di PowerUp 3.0 si prendono davvero molto sul serio.

Il principio è semplice: create il vostro aeroplanino di carta, inserite lo “smart module” composto da elica e controllore ben bilanciati, effettuate un bel lancio, e pilotate il tutto col vostro smartphone…iOS.

Il progetto è infatti nato per piattaforma Apple, ma gli sviluppatori promettono di portare l’app anche su Android, se raggiungeranno i 150.000 dollari di finanziamenti: considerando che siamo già a 94.000$ circa e che mancano ancora 58 giorni, ci sono tutto sommato buone probabilità di farcela. Speriamo solo che vengano portate a dovere tutte le funzioni dell’app per iPhone, perché sembra davvero ben realizzata.

Con iOS 7.1 miglioreranno le prestazioni e la durata della batteria di iPhone 4 e 4S

fonte: ispazio.net

Il 20 Novembre Apple ha rilasciato la prima beta di iOS 7.1 agli sviluppatori. Noi vi abbiamo raccolto in un unico articolo tutte le piccole novità introdotte con il nuovo software. Questo aggiornamento sarebbe però indirizzato a tutti quei dispositivi “appesantiti” con l’installazione di iOS 7.

ios7

 

Secondo le dichiarazioni di Nando Cannone, fondatore della BlueWeb, il nuovo aggiornamento di iOS 7 sarà volto a migliorare le performance dei “vecchi” dispositivi. Alcuni utenti si sono ritrovati con un iPhone a detta loro “inutilizzabile” dopo l’aggiornamento ad iOS 7 perché privo della fluidità e longevità della batteria che lo contraddistingueva.

Credo che sia un aggiornamento strutturale rivolto soprattutto ai dispositivi non a 64 bit, soprattutto per raggiungere una maggiore fluidità. Lo interpreto soprattutto come miglioramento delle prestazioni nei dispositivi meno recenti. L’iPhone 4 prende un po’ di respiro.

I nostri iPhone 4 dovrebbero quindi “tornare in vita” con il prossimo aggiornamento ad iOS 7.1 acquistando maggiore fluidità nel loro utilizzo. Con iOS 7.1 beta anche la durata della batteria di iPhone 4 e iPhone 4S sembra aumentata; una sensazione comunque importante trattandosi di una prima beta.

All’interno del codice poi si presagisce qualche novità che potrebbe essere implementata magari nelle prossime beta. Vi aggiorneremo appena avremo nuovi dettagli!

La prossima generazione di Galaxy Gear arriverà in concomitanza con il Galaxy S5

fonte: androidiani.com

La prossima generazione di Galaxy Gear arriverà in concomitanza con il Galaxy S5
Secondo ETNews, magazine molto vicino a Samsung, la casa coreana sarebbe a lavoro sul successore dell’amato/odiato Galaxy Gear, primo vero smartwatch dell’azienda. Sembra infatti che Samsung, accolte le critiche dei consumatori, voglia proporre sul mercato un prodotto più “maturo” dell’ormai noto Galaxy Gear, ma allo stesso tempo dal design più raffinato.
 Si parla dunque di un modello del 15-20% più sottile del suo predecessore, che dovrebbe debuttare entro marzo-aprile, in concomitanza con il lancio del Galaxy S5, prossimo top di gamma della casa coreana. Non si hanno notizie riguardo la scelta o meno di imporre una sorta di “whitelist” di device per utilizzare lo smartwatch, come già avviene con l’attuale Gear, ma speriamo vivamente che Samsung si ravveda e renda compatibile il prossimo gioiellino tecnologico con tutti gli smartphone Android. Voi che ne pensate? Dareste una possibilità al Gear 2?

JOBS, il film è disponibile all’acquisto ed al noleggio su iTunes Store

fonte: ispazio.net

Dopo il debutto in anteprima al Sundance Film Festival ed alle successive recensioni decisamente poco brillanti, JOBs è stato ufficialmente reso disponibile all’acquisto su iTunes.

jobs

Interpretato da Ashton Kutcher nel ruolo del co-fondatore di Apple Steve Jobs, il film racconta la vita del giovane, brillante e appassionato imprenditore, la cui genialità ha dato il via alla rivoluzione digitale che ha cambiato per sempre il nostro modo di vivere e comunicare. Cresciuto in un sobborgo operaio nel nord della California, dopo essersi ritirato dal Reed College, Steve Jobs è un’anima persa alla disperata ricerca di un’identità. Viaggia in India alla ricerca dell’illuminazione e, come tanti della sua generazione, sperimenta droghe allucinogene, trovandosi alla fine a sgobbare nell’anonimato per un creatore di videogame senza grandi speranze. Insofferente verso i limiti della vita impiegatizia, si tuffa nel marketing per promuovere una scheda computer inventata da un suo amico d’infanzia, il cervellone Steve “Woz” Wozniak (Josh Gad). Usando le sue innate qualità di marketing unite alle conoscenze tecnologiche, Jobs convince il proprietario di un vicino negozio di elettronica ad acquistarne 100 unità. Arruola una manciata di amici per assemblarle nel garage dei suoi genitori, ed è così che nasce la Apple!

Il film è stato reso da poco disponibile sull’iTunes Store americano: il prezzo di acquisto è di 19,99$ per la versione HD e 14,99$ per quella SD; come qualsiasi film disponibile sullo store, è possibile anche affittarlo al prezzo di 4,99$ per la versione HD e 3,99$ per quella SD.

Un giorno con iPhone 5S: test live durata batteria da HDblog (ore 16:50 – la morte)

fonte: hdblog.it

iPhone 5s unboxing (3)

Arriva anche per iPhone 5S il test live di durata della batteria, realizzato dallo staff di HDblog  al pari di quanto offerto per altri terminali, come ad esempioNexus 5 in tempi recenti.  Ce lo avete chiesto in tantissimi e non potevamo non effettuare questa prova cercando di sfruttare iPhone 5S sotto tutti gli aspetti senza abusare di un reparto piuttosto che di un altro. Lo scopo del test non è infatti cercare di scaricare più velocemente possibile uno smartphone, ma vedere l’autonomia reale utilizzando tutte le funzioni del telefono durante l’arco della giornata.

Vi aggiorneremo infatti ora per ora su stato della batteria, operazioni effettuate, connessioni utilizzate, dati mossi ed altre informazioni. L’uso sarà intenso e mirato ad utilizzare tutte le funzionalità cercando di  utilizzare il melafonino a 360°. Quante ore di operatività ci verranno offerte da una carica completa?Riusciremo a superare la durata di Nexus 5 a pari utilizzo ? Scopritelo attraverso il nostro test live.

Prima di iniziare la situazione prevede:

  • Luminosità automatica (tranne dove scritto)
  • Connettività dati attiva sempre (tranne nei momenti di utilizzo wi-fi)
  • Sincronizzazione automatica di tutti i servizi Apple
  • GPS attivo con tutte le connettività accese
  • Sfondo statico
  • Aggiornamento dati in background attivo
  • Facebook e Twitter attivi
  • Altre applicazioni attive con notifiche push (instagram e altre come whats app, mail, Line, etc)
  • Client Skype sempre attivo
  • Operatore di rete 3 Italia

Ore 10:00

screen battery1Abbiamo staccato lo smartphone dalla ricarica avvenuta per tutta la notte dopo averlo riavviato.

  • Operatore di rete 3 Italia

Ore 11:00

screen battery 2  In questa ora abbiamo utilizzato solo connessione Wi-Fi:

  • Utilizzato solo Wi-Fi per tutto
  • Effettuato 10 screen shot
  • Caricato 10 screen shot su iCloud in automatico
  • Condiviso 5 screen shot Full-res via mail
  • Navigato nell’applicazione Facebook per 2 minuti circa
  • Effettuato 8 minuti di chiamate
  • Utilizzato Skype con circa 20 aggiornamenti chat
  • Utilizzato Whatsapp con 10 messaggi scambiati
  • Utilizzato Hangouts con circa 20 messaggi tra inviati e ricevuti
  • Scaricato una nuova applicazione e aggiornamenti (30 MB)
  • Letto alcuni Tweet (app ufficiale)
  • Riceveute 6  mail (lette 6)

I dati visualizzabili nello screenshot sono espressi in Megabyte e riguardano lo scambio dati effettuato durante l’ora

  • 97% batteria
  • 62,83 Mb scambiati (Tot. 62.83) in Wi-Fi
  • Utilizzo display 18 minuti (Tot. 18 minuti)

Ore 12:00

screen battery 3  In questa ora abbiamo utilizzato solo connessione Wi-Fi:

  • Utilizzato solo Wi-Fi per tutto
  • Effettuato 5 screen shot
  • Caricato 5 screen shot su iCloud automaticamente
  • Inviato 5 screen shot via mail in Full-res
  • Navigato con Safari per 10 minuti su HDblog
  • Effettuato 1 minuto di chiamate
  • Utilizzato Skype con circa 20 aggiornamenti chat
  • Utilizzato Hangouts con circa 10 messaggi tra inviati e ricevuti
  • Giocato 13 minuti a Dead Trigger 2
  • Letto alcuni Tweet (App ufficiale)
  • Riceveute 3 mail (lette 3)
  • Ricevuti 1 SMS – Inviati 2 SMS

I dati visualizzabili nello screenshot sono espressi in Megabyte e riguardano lo scambio dati effettuato durante l’ora.

  • 82% batteria
  • 21,86 mb scambiati (Tot. 85,67) in Wi-Fi
  • Utilizzo display 33 minuti (Tot. 51 minuti)

Ore 13:00

screen battery 4In questa ora abbiamo utilizzato solo connessione 3G:

  • Utilizzato solo 3G per tutto
  • Effettuato 5 screen shot
  • Caricato 5 immagini su iCloud automaticamente
  • Navigato con Safari per 3 minuti su HDblog
  • Effettuato 8 minuti di chiamate (2 chiamate)
  • Utilizzato Skype con circa 15 aggiornamenti chat
  • Utilizzato Hangouts con circa 5 messaggi tra inviati e ricevuti
  • Ascoltato 20 minuti di musica tramite Radio Deejay in streaming (19 mb di dati scaricati)
  • Letto alcuni Tweet (App ufficiale)
  • Scaricato applicazione da App Store (10 mb)
  • Riceveute 2  mail (lette 2 e risposta a 1)
  • Ricevuti 3 messaggi whatsapp e 3 risposte

I dati visualizzabili nello screen shot sono espressi in Megabyte e riguardano lo scambio dati effettuato durante l’ora.

  • 66% batteria
  • 38,05 mb scambiati (Tot 38.05 mb) in H+
  • Utilizzo display 15 minuti (Tot. 66 minuti)

Ore 14:00

screen battery 5  In questa ora abbiamo utilizzato solo connessione 3G:

  • Utilizzato solo 3G per tutto
  • Effettuato 5 screen shot
  • Caricato 5 immagini su iCloud automaticamente
  • Inviato 5 screen shot in Full-res via mail
  • Navigato con Safari per 10 minuti
  • Effettuato 1 minuto di chiamate
  • Utilizzato Skype con circa 10 aggiornamenti chat
  • Utilizzato Whatsapp con circa 60 messaggi tra inviati e ricevuti
  • Registrato 1 video full-res (1080p) di 4 minuti
  • Effettuato 5 foto
  • Letto alcuni Tweet (app ufficiale)
  • Riceveute 2 mail (lette 2 e risposta a 2)
  • Ricevuto 1 SMS e risposto

I dati visualizzabili nello screen shot sono espressi in Megabyte e riguardano lo scambio dati effettuato durante l’ora.

  • 53% batteria
  • 14,68 mb scambiati (Tot 52,75 mb) in H+
  • Utilizzo display 27 minuti (Tot. 93 minuti)

Ore 15:00

screen battery 6

In questa ora abbiamo utilizzato solo la connessione 3G . Causa pausa pranzo è stata un’ora d’utilizzo leggermente più blanda.Non abbiamo eseguito particolari attività ma usato iPhone 5S per messaggi, chat, e download app.

  • Effettuato 5 screen shot
  • Caricato 5 screen shot su iCloud automaticamente
  • Invia 5 screen shot via mail
  • Letto circa 20 messaggi tra Skype e Whatsapp
  • Ricevute 2 mail (2 lette)
  • Scaricato 2 app (80 mb)

I dati visualizzabili nello screen shot sono espressi in Megabyte e riguardano lo scambio dati effettuato durante l’ora.

  • 42% batteria
  • 85,58 mb scambiati (Tot 138,35 mb) in H+
  • Utilizzo display 13 minuti (Tot. 106 minuti)

Ore 16:00

screen battery 7

In questa ora abbiamo utilizzato solo connessione wi-fi

  • Utilizzato solo wi-fi per tutto
  • Effettuato 5 screen shot
  • Caricato 5 screen shot su iCloud automaticamente
  • Inviato 5 screen shot via mail in Full-res
  • Navigato con Safari per 3 minuti su HDblog
  • Effettuato 7 minuti di chiamate
  • Utilizzato Skype con circa 15 aggiornamenti chat
  • Utilizzato Hangouts con circa 15 messaggi tra inviati e ricevuti
  • Giocato ad Asphalt 8 per 17 minuti
  • Letto alcuni Tweet (app ufficiale)
  • Ricevute 4 mail (lette 4)
  • 10 messaggi Whatsapp

I dati visualizzabili nello screen shot sono espressi in Megabyte e riguardano lo scambio dati effettuato durante l’ora.

  • 24% batteria
  • 74,30 mb scambiati (Tot. 192,91 mb) in Wi-Fi
  • Utilizzo display 26 minuti (Tot. 132 minuti)

Ore 16:50 muore iPhone 5S

screen battery 8

In questa ultima ora siamo riusciti ad eseguire tutte le seguenti operazioni con luminosità massima, in utilizzo misto 3G/Wi-Fi. Alla fine della visione del video “Nexus 5 vs HTC One” da Youtube, iPhone 5S si è spento.

  • Luminosità settata al massimo
  • Utilizzato Wi-Fi e 3G
  • Effettuato 5 screen shot
  • Caricato 5 screen shot su iCloud automaticamente
  • Inviato 5 screen shot via mail in Full-res
  • Effettuato 1 minuto di chiamate
  • Utilizzato Skype con circa 15 aggiornamenti chat
  • Utilizzato Facebook per 10 minuti
  • Visto video confronto HTC One vs Nexus 5 per intero con app youtube
  • Utilizzato Google Maps (navigatore) per 12 minuti
  • Letto alcuni Tweet (app ufficiale)
  • Ricevute 3 mail (lette 3)

I dati visualizzabili nello screen shot sono espressi in Megabyte e riguardano lo scambio dati effettuato durante l’ora.

232,52 mb scambiati (Tot. 424,89 mb) in Wi-Fi
9,66 mb scambiati (Tot 148,03 mb) in H+
Utilizzo display 41 minuti (Tot. 173 minuti)

16.50 muore iPhone

Questi sono i dati parziali, che riassumeremo in modo completo in un prossimo dove riportando le conclusioni dettagliate sul nostro test live.

Nota per chi sostiene che il test sia molto diverso rispetto a quello di Nexus 5

Cliccate su questo link che paragona i due test ora per ora | Link immagine | Sebbene ci siano lievi differenze, le macro operazioni sono le medesime.

Snapdragon BatteryGuru si aggiorna con una nuova grafica e nuove funzionalità

fonte: hdblog.it

battery guru

Novità anche per l’applicazione ufficiale Snapdragon BatteryGuru per Android che nelle ultime ore è stata aggiornata portando un piccolo rinnovamento grafico e alcune nuove funzionalità. Snapdragon BatteryGuru è un’app per il risparmio della batteria che migliora le prestazioni della batteria apportando modifiche intelligenti per l’ottimizzazione delle funzionalità del dispositivo in telefoni dotati di processori mobili Snapdragon. Il programma permette di:

  • Garantire una maggiore durata della batteria con un numero minore di ricariche, operando come strumento di estensione della durata della batteria.
  • Apprendere in modo intelligente le modalità d’uso dello smartphone con tecnologia Snapdragon per ottimizzarlo senza disattivarne le funzionalità.
  • Non richiede alcuna configurazione: Snapdragon BatteryGuru apprende e modifica automaticamente le impostazioni dello smartphone al posto dell’utente.

Dopo un breve periodo di preparazione compreso tra 2 e 4 giorni, Snapdragon BatteryGuru apprende i comportamenti dell’utente e quindi notifica di essere pronto a prolungare la durata della batteria e a offrire un’esperienza migliore. Snapdragon BatteryGuru continua a funzionare in background, approfondendo il rilevamento dei comportamenti dell’utente e ottimizzando ulteriormente l’esperienza nel tempo.

Le novità di questa versione sono:

  • - Nuova grafica e nuovo design.
  • - Sezione supplementare che offre interessanti informazioni sui processori Snapdragon.
  • - Nuovo widget che consente di aprire e chiudere manualmente la modalità basso consumo.
  • - Possibilità di non visualizzare il livello di batteria nell’icona di stato.
Nome: Snapdragon™ BatteryGuru
Sviluppatore: Xiam Technologies Limited, a Qualcomm company
Prezzo: Gratis
Clicca per installare

 

Intervista a Steve Wozniak: il co-fondatore di Apple si rivela, in esclusiva per iSpazio

fonte: ispazio.net

Con l’articolo che segue vi mostriamo in esclusiva l’intervista a Steve Wozniak di Leonardo Plebani (che proprio oggi ha lanciato intervistedisuccesso.com) il quale ci ha gentilmente concesso in anteprima la possibilità di pubblicare le risposte del co-fondatore di Apple.

wozniak intervista

Steve Wozniak ha fondato Apple insieme a Steve Jobs e Ronald Wayne nel 1976. E’ un inventore, ingegnere informatico e programmatore che negli anni ‘70 ha inventato i computer Apple I ed Apple II i quali hanno contribuito in modo decisivo alla rivoluzione dei microcomputer.

Quale credi sia l’abitudine che ti permette di raggiungere i migliori risultati nella vita?

Buttarmi su cose che non ho mai fatto prima e cercare un buon modo per portarle a termine, da inventore, evitando di ricrearle attenendomi a come sono state già fatte. Spendere molto tempo a pensare a come fare le cose meglio di quanto qualsiasi altra persona farebbe. Principalmente, scrivere il libro da soli piuttosto che leggerlo.

Quali sono state le tue più grandi difficoltà?

Convincere il mondo che i computer erano per persone normali. Lasciare un’azienda che tutt’ora amo, Hewlett Packard. Costruire il nostro secondo successo…il Macintosh fu un fallimento e ci sono voluti anni per costruirlo, mentre con Apple II è stato tutto più facile. Personalmente, non ho avuto difficoltà. Tutto quello che ho fatto l’ho fatto per me stesso e per divertimento. Quindi zero difficoltà, tutto è arrivato grazie alle mie competenze ed alla fortuna.

Potessi tornare indietro, che cosa faresti meglio e che cosa non faresti affatto?

Non ragiono in questo modo. Ho riflettuto talmente tanto su ogni mia decisione che posso ripetermele in testa ricordando quali sono state le mie motivazioni e sapere di aver fatto le scelte giuste. Non vivo guardando indietro pensando al passato e rimpiangendo cose. Nella vita si può sorridere o aggrottare le sopracciglia, quindi perchè crearsi dei motivi per preoccuparsi?

Cosa consiglieresti alle persone che vogliono seguire i tuoi passi?

Non sono sicuro di quello che intendi. Fondare una società quasi per sbaglio? Sviluppare importanti e inusuali competenze ingegneristiche? Essere bravi in qualcosa che ad un certo punto si rivelerà estremamente importante? Creare un grande prodotto da solo? Non farsi influenzare o corrompere dal successo nel business? Preoccuparsi per le persone che hanno bisogno di qualche cosa? Difficile dire di che cosa si tratti.

Woz_in_front_of_Apple_II__Flickr__Condivisione_di_foto-570x379

Di seguito vi riportiamo invece l’intervista in lingua originale:

  1. What do you think is the best habit which allows you to get the best results in your life/work? Taking on things you never did before and trying to figure out a good way to do them, as a builder, and not recreating things according to how it has been done before. Spend lots of time thinking about how to make things better than any other human would. Mainly, write the book yourself rather than read it.
  2. What were your biggest difficulties? Convincing the world that computers were for normal people. Leaving a company I loved to this day, Hewlett Packard. Building our second success…the Macintosh had failed and took years to build, whereas the Apple ][ had come easily. Personally, no difficulties. Everything was what I’d be doing for fun for myself. So no difficulty, it came to me by skill and luck.
  3. If you could go back, what would you do better and what wouldn’t you do at all? I don’t think that way. I had such good thinking on all my decisions, that I can repeat them in my head and know what my reasons were and they were good. I don’t live looking back and regretting things. You can smile or frown, so why give yourself reasons to frown.
  4. What would you suggest to the people who want to follow in your footsteps? Not sure what you mean. Founding a company almost by accident? Developing great and unusual engineering skills? Being good at something that becomes very valuable at some point in time? Creating a great product single-handedly? Not being swayed or corrupted by business success? Caring about people who need things? Hard to say what it’s about.

Samsung smart remote: ecco l’app che trasforma il Galaxy Gear in un telecomando per TV

fone: androidiani.com

Samsung Smart Remote: ecco l’app che trasforma il Galaxy Gear in un telecomando per TV
Samsung ha puntato molto sul controllo remoto di altri dispositivi integrando sugli ultimi top-gamma Android appositi sensori e software in grado di interfacciarsi con TV, decoder e molto altro. Anche il nuovo Galaxy Gear da alcune ore può essere utilizzato come semplice telecomando TV grazie all’app Smart Remote rilasciata durante le ultime ore da Samsung.

Quest’applicazione è stata realizzata appositamente per lo smartwatch Samsung, ma purtroppo, non essendo dotato di una porta IR, per poter funzionare perfettamente il Gear dovrà essere collegato via Bluetooth ad un Galaxy S4 o Galaxy Note 3.

Tramite quest’ultimi potrà facilmente utilizzare l’apposita porta IR per comandare TV e molto altro interfacciandosi direttamente con l’app WatchON.

Galaxy-Gear-Smart-Remote

Con l’app per Galaxy Gear sarà possibile cambiare canale, aumentare o diminuire il volume, accendere o spegnere la TV ed avere sempre a portata di mano un promemoria. Ovviamente non si tratta di un’app indispensabile ma è certamente una nuova funzione che arricchisce ulteriormente il panorama dello smartwatch più venduto al mondo.