Archivio della categoria: Tecnologia

Google chiude Currents con l’ultimo aggiornamento

fonte: tuttoandroid.net

google_currents

Con la presentazione di Play Edicola, era chiaro che sarebbe stato solo questione di tempo affinché Google eliminasse definitivamente Currents e così è stato. A distanza di qualche mese, l’azienda di Mountain View ha rilasciato un piccolissimo aggiornamento per Currents, che ha il fine di trasferire le nostre sottoscrizioni in Play Edicola e di suggerircene il download, ma anche di disattivare l’applicazione. Google ha modificato anche la descrizione nel Play Store, che conferma che ormai Currents è definitivamente stato sostituito da Play Edicola.

Google Play Edicola è il nuovo punto di raccolta di tutte le tue notizie e riviste preferite, nonché dei blog e di altro materiale che ti interessa. Edicola viene aggiornata e sostituisce Google Currents, che non è più possibile scaricare o utilizzare. Gli abbonamenti degli utenti di Currents saranno trasferiti immediatamente su Edicola. Scopri subito un modo migliore per dedicarti alle notizie che ti interessano, grazie a Google Play Edicola. Nella sezione Leggi ora trovi articoli consigliati apposta per te, argomenti da seguire e partner di prim’ordine, quali The New York Times, The Wall Street Journal, Financial Times, The Guardian e molti altri.

Non possiamo che salutare Currents con affetto dato che ci ha tenuto compagnia per molti mesi e ci ha permesso di leggere le nostre notizie preferite, fra cui quelle di TuttoAndroid. Vi lasciamo adesso qui sotto il badge per scaricare Play Edicola, nel caso non sia ancora presente nel vostro dispositivo.

iPhone 6: ecco uno dei migliori concept mai realizzati

fonte: ispazio.net

Molto spesso vi proponiamo nuovi concept del futuro melafonino. E’ un modo per smorzare l’attesa, sognare, dar sfogo alla fantasia dei designer e farvi discutere sull’aspetto o le feature che il prossimo iPhone, secondo voi, dovrebbe avere. Il concept che vi proponiamo oggi è uno dei pochi che ci ha realmente colpito!

iphone-6-concept

 

Il concept di questo articolo è realizzato da Ovalpictures  ed il nostro fedelissimo lettore Ran Avni. L’iPhone ha un display di 5.1 pollici in uno spessore incredibilmente sottile. A parte la forma dei tasti in metallo, il design rimane fedele alla filosofia Apple.

Seguendo i recenti rumor, la batteria può ricaricarsi con la luce del sole. Altre caratteristiche degne di nota sono la fotocamera da 10 Mp capace di registrare video 4K e un nuovo connettore Lightning 2 più veloce rispetto al precedente.

iphone 6

Il nuovo S Health di Samsung svelato da alcune immagini

fonte: tuttoandroid.net

S-Health

Negli ultimi giorni stanno emergendo numerose immagini e informazioni circa le nuove applicazioni di Samsung. Abbiamo visto prima il nuovo S Voice, in seguito il nuovo Watch-ON e oggi è il turno del nuovo S Health, l’applicazione proprietaria dedicata alla salute. Il design è in linea con quello delle precedenti applicazioni che vi abbiamo mostrato e quindi è il cosiddettoFlat.

L’interfaccia, realizzata con colori molto vividi, è completamente piatta e offre alcuni particolari grafici dell’interfaccia Holo, il che conferma che parliamo di un’applicazione che sarà introdotta con la nuova interfaccia utente per smartphone, che vedremo probabilmente in occasione della presentazione del Galaxy S5 e che è già presente sui nuovi tablet svelati al CES.

Fra le nuove funzioni vi è anche la possibilità di visualizzare la propria posizione su una mappae controllare dalla stessa schermata la riproduzione musicale, molto utile durante l’attività sportiva. Per adesso non ci sono altre informazioni da comunicarvi e perciò non possiamo fare altro che lasciarvi alla corposa galleria di immagini inserita qui in basso.

Windows 8.1 Update 1 già disponibile online a un mese dal rilascio ufficiale

fonte: hwupgrade.it

Windows 8.1 Update 1 è già disponibile online in una versione “leaked”, a poco più di un mese dal rilascio ufficiale. La versione trapelata include alcune migliorie dal punto di vista dell’interfaccia, che dovrebbero migliorare l’esperienza d’uso per l’utente che dispone di mouse e tastiera, così come riportato da TheVerge che ha già provato la nuova versione.

Windows 8.1 Update 1

Fra le novità più interessanti in tal senso troviamo una barra del titolo per le applicazioni “Metro”, sviluppate quindi per gli input touch. Tramite questa, posta nella parte superiore dell’interfaccia, è possibile chiudere, minimizzare o affiancare due applicazioni in maniera intuitiva anche con mouse e tastiera.

Ci sono novità anche nel menu di Avvio: al suo interno troviamo un nuovo tasto di ricerca, che consente di accedere tramite mouse alla canonica interfaccia laterale, ed un tasto shutdown, caratteristica ampiamente attesa dagli utenti della piattaforma, che consente di accedere ad un menu a tendina con le opzioni per lo spegnimento, il riavvio e le modalità di sospensione attive. Non c’è ancora alcun segno della presenza delle informazioni di data e ora sempre visibili su schermo nella schermata di Avvio.

Windowd 8.1 Update 1

Le applicazioni specifiche per l’interfaccia ModernUI sono adesso visibili – attraverso una nuova impostazione – come icone anche nella barra delle applicazioni, precedentemente utilizzata esclusivamente per le applicazioni desktop. Lasciando il cursore del mouse su una di queste icone verrà mostrata tradizionalmente l’anteprima dell’applicazione: lanciando la stessa, la barra resterà visibile sino a quando non si interagirà con l’app (probabilmente per un bug ancora non corretto).

Al momento non sono note altre novità e non è presente la funzionalità boot-to-desktop di cui avevamo parlato venerdì scorso, che avrebbe permesso la visualizzazione del desktop dopo l’avvio come opzione di default. La versione trapelata è stata compilata circa tre settimane fa, il 14 gennaio, mentre il rilascio ufficiale al pubblico di Windows 8.1 Update 1 è previsto per l’11 marzo.

Sei smartphone dipendente? Scoprilo con l’applicazione android “Menthal”

fonte: androidiani.com

Sei smartphone dipendente? Scoprilo con l'applicazione android

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Bonn, in Germania, ha sviluppato l’applicazione Menthal per studiare e quantificare il fenomeno “smartphone dipendenza“. Menthal, disponibile sul Play Store gratuitamente, analizza il comportamento con il dispositivo: la quantità di chiamate, le app più usate e per quanto tempo.

I ricercatori hanno usato Menthal esaminando il comportamento di 50 studenti per un periodo di sei settimane. Un quarto di loro hanno utilizzato il loro smartphone per più di due ore al giorno. In media, i partecipanti hanno attivato il loro telefono più di 80 volte al giorno, ogni 12 minuti circa.

Questo studio verrà pubblicato sulla rivista Medical Hypotheses, per entrare un po’ più nei particolari, lo smartphone sembra essere usato sopratutto per:

  • WhatsApp occupando il 15% del tempo
  • Facebook, fino al 9%
  • Giochi, raggiungendo il 13% del tempo, in alcuni casi anche diverse ore al giorno

Secondo i ricercatori, lo smartphone è paragonabile alla slot machine in termini di dipendenza e quindi di uso. Questa applicazione è stata da loro realizzata per evidenziare il comportamento che si ha con il dispositivo, quando e di quanto si supera la normalità d’uso dello smartphone diventando, addirittura, una dipendenza psichica. Cosa ne pensate a proposito? Proverete l’app?

MenthalFree
50,000 – 100,000
Link Google Play Store

Prime immagini della confezione del Nexus 5 Rosso

fonte: tuttoandroid.net

n5 red 1

A quanto pare, il Nexus 5 si colorerà proprio di rosso. Pochi giorni fa avevamo visto alcune prime presunte immagini di 6 nuove colorazioni in cui lo smartphone sarebbe stato lanciato da parte di Google ed LG, immagini che però sembravano essere false.

Oggi, invece, si viene in possesso di due nuove inedite immagini reali che mostrano in anteprima la confezione di vendita del Nexus 5 rosso.

Be_tGTtCMAAQfh4

Come si può chiaramente vedere dalle immagini qui in alto, il Nexus 5 viene raffigurato sul retro con una cover completamente rossa fatta eccezione per l’obiettivo della fotocamera. Di colore rosso si nota anche la griglia che nasconde l’altoparlante per le chiamate ed il bordo esterno del dispositivo.

Dando però un’occhiata all’ultima immagine, al di sotto della scatola in primo piano, si nota come siano presenti anche altre confezioni di Nexus 5 (da 16 GB di memoria interna) tutti apparentemente di colore rosso. Anche se tutto potrebbe sembrare un fake, ci sono degli elementi che lasciano pensare che si tratti di un’immagine autentica.

Innanzitutto è possibile notare che, nella descrizione riportata sulle scatole di vendita, sia specificata la colorazione “RED” come si vede dai cerchi rossi realizzati in quest’immagine:

Oltre questo, c’è da notare anche una colorazione rossa che si intravede tra le scatole deiNexus 5, come abbiamo evidenziato nella seguente immagine:

red 2

Tutti elementi, questi, che lasciano intendere che tutto sia autentico. Nel caso in cui però si tratti di un falso, dovremo riconoscere all’autore di saperci veramente fare con il fotoritocco.

I prezzi attuali delle colorazioni bianca e nera del Nexus 5 non differiscono tra di loro. Questo potrebbe anticiparci che anche la colorazione rossa del Nexus 5 avrà lo stesso prezzo delle altre due già commercializzate.

A questo punto aspettiamo conferme ufficiali da parte di Google o LG e nuove informazioni sulNexus 5 rosso. Chissà se verranno alla luce le altre 5 ipotetiche nuove colorazioni dello smartphone.

AGGIORNAMENTO: nuove immagini trapelate. I Nexus 5 sarebbero pronti per il Regno Unito. Buone speranze quindi per gli acquisti anche dal Play Store italiano.

red-nexus-5-3

2014-01-27 (8)

2014-01-27 (4)

2014-01-27 (6)

2014-01-27 (1)

2014-01-27 (7)

Papa Francesco: “internet è un dono di Dio”

Papa Francesco:
Internet è un dono di Dio“, così si è espresso ieri Papa Francesco in occasione della Giornata Mondiale della Comunicazione per la Chiesa Cattolica

Nel suo discorso, il Pontefice, si è espresso dichiarando che i progressi senza precedenti fatti dalla tecnologia e dai media digitali hanno semplificato l’interazione tra le persone di diverse religioni e nazionalità, creando un senso di unità della famiglia umana. Di fatti, continua, utilizzando il web per comunicare tra di noi, si possono ridurre le differenze religiose, economiche e politiche.

“Internet, in particolare, offre possibilità immense di incontro e di solidarietà. “Questo è qualcosa di veramente buono, un dono di Dio”

Papa Francesco ha però aggiunto che internet e i media rischiano di minacciare ed isolare gli utenti da amici e parenti, inoltre chi non è in grado (per diversi motivi) di usufruire di queste tecnologie potrebbe essere tagliato fuori; tuttavia crede che i benefici superino di gran lunga gli svantaggi.

Il papa ha poi continuato il discorso e concluso dichiarando:

“Il mondo digitale può essere un ambiente ricco di umanità; una rete di persone, non di fili”.

Fonte: androidiani.com

Google Glass, ancora problemi: vietati al cinema

fonte: androidiani.com

Google Glass, ancora problemi: vietati al cinema

È di alcuni giorni fa la notizia che ha fatto discutere molto alcuni mesi fa, ovvero la multa revocata ad una Explorer sorpresa in California alla guida con i Google Glass, ma le polemiche non si placano e durante le ultime ore gli occhiali tecnologici di BigG hanno fatto discutere nuovamente. Stavolta i Google Glass sarebbero stati vietati in un cinema.

Un Explorer in possesso di una versione da prescrizione dei Glass si è visto sbattere fuori dalla sala cinematografica da un agente dell’FBI.
Nonostante gli occhiali fossero indispensabili per poter guardare il film, e nonostante i Google Glass fossero spenti, la situazione è stata piuttosto sfavorevole per l’utente. Infatti dopo molte discussioni sarebbe stato costretto ad accomodarsi fuori dal cinema.
Sicuramente non è una scena che possiamo vedere tutti i giorni e forse l’agente FBI avrebbe preferito agire in questo modo per poter evitare che l’Explorer registrasse il film. Tutto ciò potrebbe portare ad una violazione dei Glass anche nei cinema, perciò non ci resta che chiedere dove sarà possibile utilizzarli?
Niente casinò, cinema, auto, bar, pub e molto altro. Tutti contro i Glass?

Android 4.3 per Samsung Galaxy Note 2 disponibile in Italia

fonte: tuttoandroid.net

Galaxy-Note-2-Android-4.3

A distanza di circa un mese dall’inizio del rollout, l’aggiornamento ad Android 4.3 Jelly Bean per il Samsung Galaxy Note 2 (N7100) arriva ufficialmente in Italia. La versione softwareintrodotta è la N7100XXUEMK9, che non solo aggiorna il sistema alla nuova versione di Android, ma aggiunge anche una serie di novità realizzate da Samsung, molte delle quali presenti nel changelog ufficioso che abbiamo inserito qui sotto.

  • Supporto al Galaxy Gear
  • Supporto TRIM (Lo smartphone è ora più veloce)
  • Samsung KNOX
  • Samsung Wallet
  • Miglior gestione della RAM
  • Gli elementi della UI sono stati aggiornati come quelli del Galaxy S4
  • Nuova Tastiera Samsung
  • Aggiornati i driver della GPU
  • Nuova Lockscreen: widget multipli, migliorate le animazioni dell’effetto Ripple rispetto ad Android 4.1.2, possibilità di modificare le dimensioni dell’orologio e di impostare un messaggio personale
  • Nuove modalità di colori per il display: Adatta Display e Foto Professionale
  • Daydream
  • Modalità alla guida
  • Nuova gestione delle notifiche
  • Aggiunta la funzione Sposta sulla Scheda SD
  • Nuova modalità della Fotocamera: Sound & Shot
  • Nuove aggiunte nel Centro Notifiche
  • Completamente ridisegnata la UI delle Impostazioni, in stile schede come sul Galaxy S4
  • Implementati i controlli vocali come sul Galaxy S4
  • Nuove applicazioni Samsung: Calcolatrice, Orologio, Contatti, Galleria e Musica
  • Applicazioni Samsung a tutto schermo
  • Nuovo S-Voice come quello del Galaxy S4

L’aggiornamento è già disponibile tramite i canali ufficiali, vale a dire OTA e Kies, ma potrebbe ancora non esservi notificato dal vostro Galaxy Note 2, in quanto il rilascio sta avendo luogo gradualmente. Nel caso non vogliate attendere, potete scaricare ed installare il firmware dell’aggiornamento manualmente tramite ODIN, perciò vi lasciamo qui in basso i link per il download e per la guida d’installazione.

Download | N7100XXUEMK9

Pc lenti, si butta via una settimana all’anno

fonte: ictbusiness.it

Una ricerca di SanDisk ha quantificato la perdita di tempo legata a computer poco performanti: in un anno, si sprecano in media 3,3 giorni in attesa del caricamento dei file e 2,2 giorni a causa di applicazioni lente. E più di un quarto degli utenti ci perde anche il sonno.

Tempo perso, insonnia, stress. Il problema della lentezza dei personal computer ha un suo ruolo non certo secondario nel peggiorare la qualità della vita del comune utente digitale. A detta di uno studio di SanDisk condotto in più Paesi, fra gli italiani (1.001 quelli intervistati) il livello di insofferenza è piuttosto alto: negli ultimi mesi,  gli utenti di Pc nostrani hanno perso poco meno di una settimana(6,86 giorni, corrispondenti a oltre 164 ore) ad aspettare davanti a uno schermo acceso, in attesa dell’avvio di sistemi operativi, di applicazioni, dell’apertura o del download di un file.


Le 164 ore sono state calcolate moltiplicando per 52 la quantità media di tempo perso ogni settimana aspettando l’avvio di Pc e laptop, le applicazioni da caricare e i file da caricare o scaricare, dividendo poi questo numero per 60 e arrotondando la cifra risultante.

In un anno, in media si perdono 3,35 giorni in attesa del caricamento dei file e 2,2 i giorni aspettando che termini un download. Inoltre, il 27% degli intervistati accusa perdite di sonno a causa della lentezza dei computer e un quinto di loro afferma di rimanere poi di cattivo umore per il resto della giornata quando il Pc rallenta il lavoro. Davanti a un desktop o laptop, gli italiani attendendo in media fino a 13 minuti per l’avvio del Pc, tanto che ormai questi rallentamenti sono tra i primi sette motivi di stress giornaliero citati dagli utenti di computer nello Stivale.

In sostanza, quello che SanDisk chiama “rallentamento digitale” è entrato nelle prime sette esperienze quotidiane stressanti affrontate dagli italiani, e ben il 43% degli intervistati lo classifica tra lo stressante e il molto stressante (Per la cronaca, al primo posto della strana hit parade è stata citata l’attesa per un appuntamento medico, nel 77% delle risposte, e seguono i minuti persi ad aspettare un tavolo al ristorante, l’autobus o il treno).

Tornando alle lungaggini dei computer, c’è addirittura un 19% che ammette di tentare di alleviare la propria frustrazione schiacciando o gettando oggetti contro il muro, un dato che ci pone a metà strada fra gli americani e i cinesi (solo il 14% è propenso a reagire allo stressa da Pc lento in modo aggressivo) e i più irascibili tedeschi (23%). A detta di SanDisk, le snervanti e lunghe attese davanti al computer spiegano perché più di un terzo (40%) degli intervistati italiani desideri più tempo libero e perché più della metà (52%) vorrebbe dedicarsi di più a gite e brevi viaggi fuori città. Sono invece il 41% coloro che gradirebbero avere più tempo da trascorrere con il proprio partner durante il fine settimana.

La soluzione? Un intervento radicale comporterebbe la sostituzione del notebook o desktop incriminato, ma SanDisk ha una sua proposta meno dispendiosa. “Basta semplicemente sostituire l’hard disk tradizionale del portatile con un disco a stato solido, in modo da accelerare tutti i processi e prevenire gli errori di sistema”, ha commentato Stefan Kratzer, senior product marketing manager Usb & Ssd di SanDisk.