Archivio tag: Google

Da Google un tool per verificare la qualità della connessione ad internet

fonte: hwupgrade.it

Google ha recentemente rilasciato una web-app che ha l’obiettivo di valutare la nostra connessione ad internet per la visualizzazione di contenuti HD su YouTube. Nello specifico la finalità di Video Quality Report è di verificare l’affidabilità e la velocità di connessione di un provider internet in una specifica area geografica con il social network multimediale. Come riportaEngadget, tuttavia, il servizio è attualmente disponibile solo in Canada.

Google Video Quality Report

I provider che riescono a gestire con efficacia video a 720p (senza quindi palesare incertezze sulla riproduzione dei contenuti) almeno nel 90% dei casi vengono contrassegnati come “YouTube HD Verified”. Si tratta di uno strumento utile per l’utente finale, così come per il provider: entrambi possono infatti verificare la bontà della connessione internet offerta o ricevuta mediante l’analisi di uno dei servizi online più diffusi ed utilizzati in assoluto. L’utente potrà, inoltre, operare la scelta del provider partendo dai risultati ottenuti nei test di Google.

All’interno del sito, Google ci mostra le varie operazioni necessarie per l’invio dei contenuti multimediali dai server all’ISP per arrivare infine al nostro computer. YouTube dispone di una serie di copie dei video più diffusi in server diversi in tutto il mondo, scegliendo quindi “la strada più veloce” una volta che viene premuto il tasto Play dall’utente.

La congestione delle reti in ogni singola “tratta” da seguire, pertanto, può portare a performance non in linea con quanto richiesto dai video HD più pesanti. Naturalmente, la diffusione del nuovo tool darà alcuni vantaggi diretti anche a Google, volti a migliorare il servizio alla base di YouTube. La società potrà investire in infrastrutture ancora più vicine agli stessi provider per rendere la riproduzione dei contenuti in alta definizione più fluida e stabile possibile.

Video Quality Report è disponibile, come detto poco sopra, esclusivamente in Canada al momento in cui scriviamo. Google non ha rilasciato dettagli riguardo al roll-out in altre aree geografiche.

Facebook Home raggiunge 500.000 download in pochi giorni: record o flop?

tratto da geekissimo.com

Facebook-Home

Vi abbiamo prontamente informato dell’arrivo di Facebook Home su Google Play. Finalmente il vostro smartphone Android, anche se non tutti i modelli, può accogliere le novità presentate da Mark Zuckerberg durante la conferenza del 4 aprile.

Il lancio ufficiale dell’applicazione è avvenuto il 14 Aprile, ma in Italia è arrivato qualche giorno dopo, precisamente il 16. Come saprete, non si tratta di un sistema operativo mobile, ma di un launcher che al momento può essere utilizzato solo tramite Android e non iOS.

Una grande mancanza per gli utenti della Apple? Per ora la risposta è negativa. L’applicazione ha ottenuto 500.000 download in soli nove giorni (5 se consideriamo il lancio italiano), numero record che evidenzia le alte aspettative dei clienti di Facebook che avevano confidato nelle parole di Zuckerberg.

La maggior parte delle recensioni rilasciate sullo store sono negative, parliamo di 5.779 commenti che hanno dato una stella, ma anche quelli che hanno lasciato un giudizio migliore hanno comunque criticato Facebook Home.

Inutile, scomoda, fa schifo, troppo chiusa, brutta: queste sono solo alcune delle opinioni rilasciate per la nuova app del social network che, dunque, sembra aver deluso. Gli utenti del robottino verde hanno scelto quest’OS anche per la possibilità di personalizzarlo al meglio e non vogliono vincolarsi in questo modo, inoltre, in molti temono per la propria privacy e dichiarano che l’app non ha alcuna utilità.

E’ vero, dunque, che Facebook home ha conquistato 500.000 download, ma quanti utenti si saranno davvero convertiti alla nuova schermata? Quelli che hanno lanciato una stella probabilmente l’avranno immediatamente disinstallata. Infine, ricordiamo che Instagram riuscì ad ottenere 1 milioni di download in un solo giorno e 5 milioni in 5.

Voi cosa ne pensate?