Archivio tag: LTE

Nel 2013 raddoppiato il traffico dati mobile

fonte: tuttoandroid.net

lte

Gli ultimi dati diffusi da Chetam Sharma, azienda che opera nel mondo degli operatori mobile, confermano una tendenza che ormai va avanti da un po’.

Ci riferiamo all’aumento del consumo di traffico dati da dispositivi mobile che, stando al report, nel 2013 sarebbe quasi raddoppiato rispetto ai 12 mesi precedenti.

Se negli Stati Uniti la media mensile del traffico dati per utente è passata da 690MB a 1,2GB, anche a livello globale si è assistito ad un importante aumento: dai 140MB spesi mediamente ogni mese nel 2012, infatti, si è saliti nel corso di quest’anno a circa 240MB.

A dire di Chetam Sharma l’imponente crescita del consumo di traffico dati è da attribuire in gran parte all’espansione della tecnologia LTE, supportata da un sempre maggior numero di carrier nei principali mercati. A spingere in alto l’asticella, inoltre, vi sarebbe anche il continuo aumento di smartphone dagli ampi display, feature che indubbiamente invoglia gli utenti ad usufruire dei servizi Web in mobilità.

Indubbiamente tra i più contenti per questa costante crescita del traffico dati in prima fila vi saranno gli operatori mobile. Come dargli torto?

LTE: Italia una delle prime in Europa!

fonte: ispazio.net

La tecnologia LTE, che assicura velocità internet sbalorditive, è una novità per l’Italia e per il resto dell’Europa. Nel Vecchio Continente 3 persone su 4 non possono accedere alla nuova rete.

iphone-lte-i-costi-in-italia-L-O4Hj7v

 

Negli Stati Uniti la rete 4G LTE ha raggiunto il 90% della popolazione mentre in Europa solo 1 cittadino su 4 può accedere alla nuova tecnologia, che ricopre solo le grandi città e quando lo fa, non raggiunge neanche le velocità tanto acclamate. Tutti gli operatori d’Europa non raggiungono invece neanche il 30% della popolazione complessiva.

L’unica nota positiva è che almeno l’Italia si classifica bene rispetto alle altre città europee, seconda solo alla Germania per la frequenza di 800 Mhz e alla Francia per le frequenze di 2.6 Ghz.

xcomm isp

Il problema dell’Europa è che molti Stati sono ancora legati alle frequenze 800 Mhz e non riescono a liberarle per dar spazio alla tecnologia LTE:

Metà degli Stati membri ha chiesto di rinviare, per motivi eccezionali, l’uso delle frequenze 800 MHz per la banda larga senza fili, non rispettando la scadenza del 1° gennaio 2013 su cui si erano originariamente accordati (vedi IP/10/540). La Commissione ha accettato oggi con riluttanza nove delle 14 richieste di rinvio.

L’Italia è invece in regola, dato che ha librato le frequenze 800 Mhz prima occupate dalle emittenti televisive. La strada per la copertura nazionale però è ancora lunga. Tim copre attualmente 190 comuni italiani,Vodafone 40, mentre Tre ha reso disponibile il 4G solo a Roma, Milano e Acuto.